Chi Siamo

Il nostro allevameno nasce agli inizi del 2000 subito dopo aver incontrato i primi soggetti delle nostre meravigliose razze. Il primo golden Retriever fu Laila che ci ha insegnato ad amare il Golden retriever. Subito dopo venne  Taro ( Campione Italiano ,Internazionale ,Sloveno e Europeo Veterani) che fu il cane che ci spinse ad iniziare ad allevare e frequentare le esposizioni canine  poco dopo arrivo Bea (Multi CH Beatrix Potter Dei Mangialupi due volte Campionessa Europea )  il nostro primo Irish Wolfhound e senza dubbio uno dgli Irish più belli che io ricordi. In poco tempo portammo a casa due golden provenienti da due famosi allevamenti francesi (Ashbury Silver Spring e Ch Taiga Du Pays Sauvage ,che insieme a Taro divennero  le colonne portanti del nostron allevamento) e un 'altro Irish Wolfound, Bach  (Multi Ch Pergentino Pimentel dei Mangialupi) cane veramente eccezzionale. Con questi soggetti i mie genitori ,Rosanna e Gianni, cominciarono a frequentare assiduamente le Expo in giro per mezza Europa e fecero le prime cucciolate andando ad avere i primi soggeti recanti affisso Maciarot. In seguito io frequentai il corso di laurea In Tecniche dell'Allevamento del Cane di Razza ed Educazione Cinofila all'Università di Pisa dove conobbi Angela la mi compagna. Insieme dal 2010 abiamo iniziato a gestire l'allevamento.

Giuseppe
laila

Laila con Giuseppe e Rosanna 1999


Perchè Maciarot...

La tradizione vuole che ogni area naturale sia popolata da una moltitudine di esseri grandi e piccoli: gnomi, elfi, folletti, fate, orchi, ecc..
Anche la Carnia non si sottrae a questa costante e propone le sue creature fantastiche, le cui storie e gesta, ora ostili, ora benevole nei confronti degli uomini, sono alla base di numerosissimi racconti e leggende, che oralmente sono state tramandate da generazione a generazione.
Tra queste mitiche creature esiste un folletto (sbilf in Friulano) il Maciarot, o Mazzarot in relazione alla parlata locale, che abita gli ambiti boschivi delle nostre vallate alpine. È un folletto svelto e intelligente, un po’ birichino che ama fare scherzi a che si addentra nei suoi territori. È sempre, comunque, un soggetto dinamico, attivo e positivo, e a questo abbiamo pensato nel cercare una denominazione per questo nostro impegno di allevatori.